Corso di formazione Direttive ATEX

2014/34/UE & 99/92/CE

Il corso presenta gli aspetti generali delle Direttive ATEX (apparecchiature e impianti) e dei rischi connessi; sono presentati i principi sulle atmosfere esplosive, i modi di protezione Ex, le norme di riferimento, i requisiti per la conformità, la marcatura e documentazione necessaria, i luoghi con pericolo di esplosione (classificazione e documento di protezione) ed i criteri di scelta e installazione degli impianti elettrici (norma IEC/EN 60079-14). È rivolto a datori di lavoro, responsabili della sicurezza, consulenti, progettisti, installatori, manutentori e utilizzatori di impianti e apparecchiature, verificatori degli organismi di vigilanza e controllo.

Scopri il Corso

Corso prossimamente disponibile

Per informazioni sul corso potete contattarci cliccando sul link sottostante

    Inviando la richiesta, si accettano i termini e condizioni e si autorizza Atex Safety Service Srl al trattamento dei dati personali. Privacy Policy

    Programma

    Apparecchiature elettriche Ex

    • introduzione alle atmosfere esplosive “ATEX”
    • modi di protezione: Ex-d, Ex-i, Ex-e, Ex-p, Ex-m, Ex-n, Ex-t (polveri)
    • caratteristiche, norme di riferimento e marcature

    Direttive ATEX

    • ATEX 2014/34/UE (Dlgs. 85/2016): apparecchiature e sistemi di protezione, gruppi e categorie, conformità apparecchiature elettriche e meccaniche, marcature, documentazione necessaria
    • Aggiornamento normativo e marcatura EPL
    • Certificazione IECEx
    • ATEX 99/92/CE (Dlgs. 81/2008 – Titolo XI): luoghi con pericolo di esplosione, classificazione aree, misure di prevenzione e protezione, DPE

    Impianti elettrici in zone classificate

    • Norma IEC/EN 60079-14 (gas e polveri): requisiti principali.
    • Criteri di scelta delle apparecchiature
    • Relazione tra EPL e modi di protezione

    Programma

    Apparecchiature elettriche Ex

    • introduzione alle atmosfere esplosive “ATEX”
    • modi di protezione: Ex-d, Ex-i, Ex-e, Ex-p, Ex-m, Ex-n, Ex-t (polveri)
    • caratteristiche, norme di riferimento e marcature

    Direttive ATEX

    • ATEX 2014/34/UE (Dlgs. 85/2016): apparecchiature e sistemi di protezione, gruppi e categorie, conformità apparecchiature elettriche e meccaniche, marcature, documentazione necessaria
    • Aggiornamento normativo e marcatura EPL
    • Certificazione IECEx
    • ATEX 99/92/CE (Dlgs. 81/2008 – Titolo XI): luoghi con pericolo di esplosione, classificazione aree, misure di prevenzione e protezione, DPE

    Impianti elettrici in zone classificate

    • Norma IEC/EN 60079-14 (gas e polveri): requisiti principali.
    • Criteri di scelta delle apparecchiature
    • Relazione tra EPL e modi di protezione

    Dibattito e conclusione:

    Il corso è strutturato in modo da consentire momenti di discussione e chiarimenti con esempi pratici e applicativi basati sull’esperienza in campo.

    Docenti:

    Maurizio Toninelli
    (certificato di competenza IECEx CP INE11.0002)

    Marco Toninelli
    (certificato di competenza Ism-ATEX 17CF0010)

    La quota comprende:

    Materiale didattico, attestato di partecipazione, coffee break e colazione di lavoro (solo per corsi in presenza)

    Prenota il Corso

    Cos’è la direttiva ATEX

    Sotto l’acronimo ATEX (“ATmospheres EXplosive”) si raggruppano due direttive europee in materia di sicurezza in presenza di atmosfere potenzialmente esplosive:

    • ATEX 2014/34/UE (in precedenza 94/9/CE) per le apparecchiature e i sistemi di protezione (Dlgs. n. 85/2016);
    • ATEX 99/92/CE riguardante i luoghi di lavoro, la salute e la sicurezza dei lavoratori (Dlgs. n. 81/08 – titolo XI: atmosfere esplosive).

    La Direttiva ATEX 2014/34/UE definisce le categorie dei prodotti e le procedure per la conformità. La marcatura CE-ATEX consente la libera circolazione delle apparecchiature all’interno del mercato europeo.

    La Direttiva ATEX 99/92/CE definisce le prescrizioni minime per il miglioramento della tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori, esposti al rischio di atmosfera esplosiva.

    Questa Direttiva richiede la classificazione delle zone pericolose con presenza di gas, vapori e nebbie, oppure di polveri combustibili (EN 60079-10-x), la valutazione specifica dei rischi di esplosione (Documento di Protezione contro le Esplosioni) e la formazione dei lavoratori.

    La valutazione dei rischi ATEX deve essere realizzata da personale con specifiche competenze in materia.

    Utili norme di riferimento per la corretta progettazione di un impianto elettrico installato in ATEX sono la norma EN 60079-14, mentre per le attività di verifica e manutenzione ci si riferisce alla norma EN 60079-17.

    Prenota il Corso